Freisa Blog

Di Freisa in Freisa 2019

Di Freisa in Freisa 2019

 

Di Freisa in Freisa è la manifestazione annuale della Città di Chieri e del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione delle D.O.C. Freisa di Chieri che si propone di valorizzare un vitigno autoctono con più di cinque secoli di storia insieme alle altre denominazioni piemontesi.


L’evento è un rassegna di eccellenza della cultura enogastronomica locale in cui le innumerevoli sfumature del Freisa saranno protagoniste di un programma culturale ricco di laboratoridegustazioniarteteatro ed ospiti di alto profilo. P er il suo decimo anniversario, la manifestazione è stata adottata da Federico Quaranta, autore e conduttore di LineaVerde Rai 1 e Decanter, la prima trasmissione “cult” di Rai Radio Due dedicata al food e al vino.
Numerosi gli ospiti d’eccellenza, tra cui Umberto Montano – ideatore del brand “Mercato Centrale di Torino”, che valorizzeranno il vitigno autoctono, confrontandosi su temi di grande attualità come l’innovazione e la sostenibilità, per tratteggiare il vino e il cibo del futuro.

Di Freisa in Freisa 2018

Di Freisa in Freisa 2018

Di Freisa in Freisa è la manifestazione annuale della Città di Chieri e del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione delle D.O.C. Freisa di Chieri che si propone di valorizzare un vitigno autoctono con più di cinque secoli di storia insieme alle altre denominazioni piemontesi.
L’evento è un rassegna di eccellenza della cultura enogastronomica locale in cui le innumerevoli sfumature del Freisa saranno protagoniste di un programma culturale ricco di laboratoridegustazioniarteteatro ed ospiti di alto profilo come Gian Carlo Caselli, Procuratore della Repubblica e Presidente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio sulla Criminalità nell’Agricoltura e nel Sistema Agroalimentare.

Di Freisa in Freisa 2017

DI FREISA IN FREISA 2017

Il 17 e 18 giugno nel centro storico di Chieri prenderà il via l’8^ edizione “Di Freisa in Freisa”, quest’anno sempre più “pop” con un intenso weekend di laboratori, degustazioni e contaminazioni che vedranno il Freisa duettare con la musica, la letteratura e, naturalmente, con i prodotti d’eccellenza dell’enogastronomia locale.

Un’edizione tutta speciale per un 2017 che celebra il 500° Anniversario della denominazione. “…pro qualibet carrata fresearorum solidum unum, denarios sex”: con questa frase, contenuta in un tariffario del 1517, comincia infatti la storia di uno dei vitigni piemontesi più eclettici. Nell’antico documento, una bolla doganale di Pancalieri, piccolo comune a sud delle colline torinesi, le “carate delle frese” erano considerate vini pregiati e pagati il doppio degli altri. Una traccia storica, forse, di quello che studi genetici recenti del CNR di Torino hanno evidenziato, individuando un legame di parentela di primo grado tra il Nebbiolo e il Freisa, di cui quest’ultimo sarebbe discendente.

Geni nobili, quindi, per un vitigno controcorrente e “rustico”, che con 500 anni di storia alle spalle non è mai stato così giovane!

Di Freisa in Freisa 2016

difreisainfreisacalice

La settima edizione di “Di Freisa in Freisa” segna un importante punto di svolta nella promozione e comunicazione di un grande patrimonio della nostra terra. Il Consorzio di tutela e valorizzazione delle DOC Freisa di Chieri e Collina Torinese, in piena sintonia con il Comune di Chieri, ha voluto fortemente puntare sulle sinergie territoriali, coinvolgendo molte realtà che quotidianamente lavorano per portare nel mondo il bello e il buono che il territorio chierese sa esprimere.

L’ospite d’onore di questa edizione sarà il Vermouth: storica bevanda a base vinosa che affonda radici e tradizioni nelle nostre colline e nella città di Torino. Di qui la prestigiosa collaborazione con Martini & Rossi e la sua nuova Bar Academy, ma anche con i ragazzi di Vermouth Anselmo e molti altri piccoli produttori torinesi. Il significato di questo connubio è ben espresso dal payoff dell’edizione 2016: “I sensi del Vino“.
L’ambizione è quella di non limitarsi alla degustazione di prodotti, pur di altissima qualità, ma di rendere l’esperienza un’avventura sensoriale che suggestioni e sensibilizzi i partecipanti facendo leva sull’enorme potenza ricettiva dei cinque sensi, laddove correttamente stimolati.
Per raggiungere lo scopo il Consorzio, avvalendosi della collaborazione dell’Associazione Go Wine ma anche della grande capacità comunicativa di importanti personaggi del panorama enogastronomico, ha predisposto un ricco palinsesto di workshop che si susseguiranno nella nuova “Freisa Lounge“: un elegante allestimento posto in Piazza Umberto I, vero cuore pulsante della manifestazione.
Qui troveranno spazio una serie di degustazioni legate alle DOC Freisa di Chieri e Collina Torinese, la cui conduzione è stata affidata alle giovani ma esperte mani di Gianpiero Gerbi, il quale accompagnerà i partecipanti fra sentori e note tipiche dei vini attraverso l’utilizzo di aromi, essenze, degustazioni “cieche” ed abbinamenti gastronomici.

Particolarmente interessante sarà l’appuntamento con “Freisa & Friends“: un curioso esperimento degustativo che metterà a confronto il Freisa di Chieri con alcuni altri vitigni autoctoni italiani simili per caratteristiche e capacità produttiva.

I workshop dedicati all’affascinante mondo del Vermouth saranno affidati all’istrionico Giustino Ballato (Anselmo Torino 1857 Vermouth), vero e proprio esperto della storica bevanda torinese. Attraverso storia, aneddoti e curiosità condurrà gli iscritti ai workshop fra erbe aromatiche, essenze ed amaricanti per scoprire i segreti e la bellezza di una delle più radicate e storiche produzioni delle nostre terre.
Da sottolineare a penna rossa l’incontro a tema “I giardini del Vermouth“: una vera e propria esperienza sensoriale dove i partecipanti potranno familiarizzare con le erbe aromatiche fondamentali per la produzione del vermouth e degustare alcuni cocktail creati dal giovane e promettente Michele Marzella (head-bartender del noto locale torinese “Affini“) che vedranno una interessante miscelazione fra Vermouth e Freisa di Chieri. Il “Freisa Lounge” tuttavia sarà anche un importante spazio culturale, dove illustri personaggi dialogheranno su diversi temi legati al vino.

Spiccano su tutti due incontri: uno dal tema “Le radici del Freisa“, dove Rosalba Graglia e Dario Bragaglia (Gambero Rosso) intervisteranno il Prof. Vincenzo Gerbi (Università di Torino – Facoltà di Agraria) sui molti aspetti legati al passato, al presente e soprattutto al futuro del Freisa di Chieri. L’altro vedrà protagonisti il giornalista e scrittore Lorenzo Mondo e Bruno Quaranta (La Stampa – TuttoLibri) in una conversazione dal tema “Il Vino e il Mito delle Colline”, a cura del Concorso letterario “Bere il Territorio” (Associazione Go Wine).

Il calendario sarà davvero fitto e corredato da molte collaborazioni importanti, come quella di Gelati Pepino: Carlotta Ozino porterà i partecipanti alla scoperta del “Gelato al Freisa” e della sua versione analcolica, formata dai gusti che fanno riferimento ai sentori tipici della DOC.

Tutti gli incontri ed i workshop saranno disponibili in diretta streaming sulla pagina facebook di “Di Freisa in Freisa 2016”, permettendo così una fruizione dei contenuti molto ampia e duratura.
A corredo di tutto ciò vi sarà, per i due giorni della manifestazione, un concorso fotografico organizzato con la collaborazione dell’Associazione GF – La Mole: i migliori scatti, pubblicati sulle piattaforme social (Facebook, Instagram e Twitter) con l’hashtag ufficiale #difreisainfreisa saranno premiati dal Consorzio con una fornitura di Fresai di Chieri e Collina Torinese DOC.

Si tratta di un’edizione di “Di Freisa in Freisa” che vuole valorizzare il nostro grande, ma spesso troppo poco conosciuto, patrimonio enogastronomico rivolgendosi ad un pubblico non necessariamente di esperti o enofili di lungo corso. Tutti sono invitati a scoprire, con curiosa spensieratezza, quanto di buono Chieri ed il territorio chierese hanno da offrire.

Freisa, da brutto anatroccolo a splendido cigno.

Cesare Bertolino

 

Ci fa particolarmente piacere comunicare che Lunedì 13/07/2015 presso l’ ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana – Colorno (PR), dopo aver sostenuto positivamente la discussione della tesi, la prova di degustazione e gli esami finali, il Dott. Cesare Bertolino si è ufficialmente diplomato “Master Sommelier ALMA – AIS in gestione e comunicazione del Vino“.

Il titolo della tesi è: “Freisa, da brutto anatroccolo a splendido cigno“.

Dopo aver sostenuto un tirocinio presso il Consorzio di Tutela e Valorizzazione delle DOC Freisa di Chieri e Collina Torinese, che lo ha portato ad approfondire la tematica del Freisa di Chieri attraverso un contatto diretto con le persone che tutti i giorni lavorano con e per il Freisa, il Dott. Bertolino siamo sicuri sarà un prezioso alfiere del Freisa.

Il Consorzio di Tutela delle DOC Freisa di Chieri e Collina Torinese, attraverso il Presidente  Balbiano, ringrazia vivamente il Dott. Bertolino e tutte le aziende che si sono rese disponibili ad accoglierlo, rendendo possibile questo splendido esempio di ricerca sul territorio delle nostre DOC.

11223813_944504712274571_969084996821936686_n